1 luglio 2011

Passato-Presente. Dialoghi d'Abruzzo

Si conclude sabato 2 luglio l’originale mostra
ideata da Anna Imponente nei maestosi spazi del Castello Colonna di Genazzano.

Mentre il borgo si anima per l’attività degli infioratori che decorano le strade con petali variopinti, nel Castello Colonna sede del CIAC, alle ore 19, alcuni dei protagonisti della scena contemporanea presenti in mostra, Lucilla Catania, Mario Ceroli, Enzo Cucchi, Maria Dompè, Radu Dragomirescu, Maria Elisabetta Novello, Luca Maria Patella, Claudio Palmieri, Attilio Pierelli, Ettore Spalletti, incontreranno il pubblico per parlare della loro opera e del confronto con quella antica.

A seguire la performance-danzata Bolero del Drago Rosso di Caterina Genta accompagnata dal musicista Marco Schiavoni con il Gu-Jang, versione moderna dell’antico Guqing, strumento cinese a corde di estrema eleganza e grandiosità capace di evocare molteplici sentimenti e incantevoli paesaggi naturali. La danzatrice, in uno spazio mutante, si trasformerà da geisha ad animale, a dark lady ipertecnologizzata, sempre all’incessante ricerca di un ‘continuum’ con l’universo e con la sua perpetua trasformazione.

Alle ore 21.30 nel cortile del castello si terrà il concerto della "Grande Orchestra a Colori", diretta dal maestro Enrico Silvestri. Il progetto “La musica che unisce”, che mette a confronto giovani musicisti di diversi Paesi, è realizzato dal Comune di Genazzano con il patrocinio della Provincia di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali.
L’evento si può leggere come un ulteriore omaggio di Genazzano alla città de L’Aquila.

Per l’occasione la mostra rimarrà eccezionalmente aperta al pubblico fino alle ore 2.00

Nessun commento:

Posta un commento