19 settembre 2011

Trofei di Formula 1

In esclusiva da LipanjePuntin artecontemporanea, nell’ambito della sua mostra personale Unitas Multiplex - A New World, curata da Jonathan Turner, potrete tenere, venerdì 23 settembre, tra le vostre mani un pezzo della storia e della creatività italiana nel mondo: il prototipo, disegnato da Antonio Pio Saracino, del trofeo Eni che a Budapest lo scorso 31 luglio è stato baciato da Button, Vettel e Alonso.

Il cane a sei zampe è un simbolo della rinascita economica dell’Italia degli anni Cinquanta. Il boom e la motorizzazione di massa rendono più facile viaggiare e questo nuovo marchio, disegnato nel 1952 da Luigi Broggini  in occasione di un concorso pubblicitario indetto da Eni, diventa un “amico fedele dell’uomo a quattro ruote”, secondo le parole di un felice slogan ideato da Ettore Scola.

Unitas Multiplex - A New World, la mostra che comprende le sedie prototipo, modelli e acquerelli di Antonio Pio Saracino, si arricchisce così di una novità: il trofeo disegnato dall’artista/architetto/designer per la Formula 1 e il Moto GP, che rielabora in chiave personale e raffinata il mitico simbolo del cane a sei zampe.

Nel prossimo futuro le opere di Saracino saranno ospitate da prestigiosi istituti americani, tra i quali il Design Pacific Center e l’Istituto di Cultura Italiana a Los Angeles e il Mondo Collection di New York.

L’appuntamento è per venerdì 23 settembre alle ore 18 in via Diaz 4 - Trieste.

Si ringraziano Eni/TBWA Italia.

Foto: J. Button, pilota McLaren

Nessun commento:

Posta un commento