22 marzo 2012

Il gioco del destino in Karen Blixen















Il modo migliore per conoscere un paese, oltre a un soggiorno di natura non turistica, è la lettura. Le opere di uno scrittore rappresentativo della cultura e della società del posto sono infatti un valido mezzo per avere quella che si suol chiamare una visione di insieme.

Per circoscrivere la conoscenza alle terre nordiche, così centrali e virtuose in questi precari anni europei, ho pensato che valga rileggere i racconti di Karen Blixen (1885-1962). Scrittrice danese che ha saputo raccontare la società del suo tempo, in bilico tra principi di civiltà e naturali contraddizioni, sociali e morali, del Vecchio Continente.

Fortunata narratrice da premio Oscar, la Blixen autrice di Capricci del destino ha ispirato un film al regista Axel (Il pranzo di Babette, nel 1988 miglior film straniero). I racconti, ambientati in paesi diversi – la natia Danimarca, la Cina, la Norvegia, la Persia – propongono personaggi coinvolti o sopraffatti dal proprio ruolo, in un gioco spesso impari con il destino.

Nessun commento:

Posta un commento