20 giugno 2013

Aria. C'era una volta

Paola Ricci_Take heart



C’era una volta, una volta sola                                                                

ARIA [rivista d’artisti] n. 4

INGRESSO LIBERO


Venerdì 21  giugno ore 18.00-22.00
Wunderkammern, Via Gabrio Serbelloni 124 - 00176 Roma


Venerdì 21 Giugno 2013, alle ore 18.00, ARIA [rivista d’artisti] presenta C’ERA UNA VOLTA, UNA VOLTA SOLA, evento di presentazione del suo quarto numero nella sede di Wunderkammern.

Il titolo della rivista, C’ERA UNA VOLTA , UNA VOLTA SOLA, prende spunto dalla consolidata frase che apre la  fabula. ARIA si interroga su ciò che si è visto, ascoltato, ma si è perso, lasciando tracce di memorie frammentarie e, nonostante ciò, ancora raccontabili.  Memorie che si fanno pensieri e forme e che spesso si coagulano in una immagine saliente ed insostituibile. Ecco dunque la fascinazione che, di un’intera storia, permette una sintesi figurale, una fissità cui mira spesso l’arte contemporanea ma che, sempre nuovamente, rimette in movimento prospettando nuove vie all’immaginario.

Con la presentazione del nuovo numero di ARIA, il gruppo di lavoro della rivista presenta una esposizione che porta a compimento un progetto lungamente elaborato con criterio laboratoriale, rimasto incompiuto, per essere qui trasformato in un inedito evento espositivo.
Riferimento virtuale su cui verteva l’impegno (ennesima storia espositiva mancata), il rapporto tra ceroplastica ed arte contemporanea. Vengono dunque presentate alcune tracce sparse e lavori compiuti, prodotti dagli artisti invitati per quel contesto, negli spazi espositivi di Wunderkammern. L’evento rimanda ad una rappresentazione artificiale e, tra ambientazioni sonore, video, performance, immagini ed installazioni, si espande in ogni sala a mo’ di una eco concreta della rivista e del suo titolo “C’era una volta, una volta sola”. 

Questo numero di ARIA vanta la presenza di un testo poetico di Valentino Zeichen.
All’interno di “C’era una volta, una volta sola” sono:
Nicola Alessandrini, Paolo Angelosanto, Massimo Arduini, Edoardo Aruta, Gianni Asdrubali, Paolo Assenza, Sara Basta, Teal Baskerville, Paolo Bielli, Tomaso Binga, Pino Boresta, Pino Buffa, Alessandro Calizza, Daniele Canonica, Daniele Carlo Maria Casaburi, Consuelo Celluzzi, Izumi Chiaraluce, Paolo Consorti, Mario Cuppone, Daniele Contavalli, David Pompili Davil, Michele de Luca, Carlo De Meo, Stefania de Mitri, Laura Della Gatta, Mauro Di Silvestre, Massimo Diosono, Ermanno Dosa, Santino Drago, Epvs, Stefania Fabrizi, Simona Frillici, Werther Germondari, Dario Ghibaudo, Rebecca Goldman, Sandra Hauser, Micaela Lattanzio, Ovidiu Leuce, Franco Losvizzero, Tiziano Lucci, Salvatore Mauro, Pablo Mesa Capella, Ugo Magnanti, Rita Mandolini, Paulina Mikol Spiechowicz, Veronica Montanino, Armando Moreschi, Lisa Nonken, Omino 71, Cristiano Petrucci, Gufo Piacentini, Serena Piccinini, Claudia Quintieri, Paola Ricci, Anna Romanello, Fabrizio Sacchetti, Jack Sal, Guendalina Salini, Maurizio Savini, Ananya Sikand, Lino Strangis, Danilo Torre, Chelsea Torres, Gian Maria Tosatti, Francesca Tulli, Jaqueline Tune, Vado, Paola Romoli Venturi, Daniele Villa, Fiorenzo Zaffina e un disegno di Luigi Ontani.

Presenti con interventi a Wunderkammern sono:
Petra Arndt, Ali Assaf, Paolo Assenza, Riccardo Caporossi, Laura Cionci, Francesca Romana Di Nunzio, Andrea Fogli, Simona Frillici, Dario Ghibaudo, Silvia Giambrone, Francesco Impellizzeri, Myriam Laplante, Franco Losvizzero, Rita Mandolini, Franco Ottavianelli, Luca Maria Patella, Lino Strangis, Naoya Takahara.

Nessun commento:

Posta un commento