21 ottobre 2013

Il francobollo in mostra

IX Salone Internazionale del francobollo
Palazzo dei Congressi, Roma

Non sono una collezionista di francobolli né tantomeno un’esperta, ma ho apprezzato e visitato con interesse la mostra di filatelia che si tiene a Roma a Palazzo dei Congressi fino al 18 novembre.
La mostra vuole essere una illustrazione della composizione dei francobolli: ho scoperto che un francobollo si distingue nei dentelli che circondano la vignetta o immagine, riporta l’anno, il valore facciale e lo stato di emissione, nonché l’autore o disegnatore (i bozzettisti sono gli artisti che lavorano presso il centro filatelico e concorrono alla realizzazione dei francobolli). Non esiste un'unica dimensione e forma, anche se quella più usata per il francobollo italiano è il rettangolo.
I francobolli si distinguono per famiglie, serie e collezioni. I francobolli ordinari riprendono temi e motivi di interesse comune, come il lavoro, il folclore, lo sport italiano, le regioni, le tradizioni e i costumi, la donna nell’arte tanto per fare degli esempi. Quelli commemorativi invece ricordano un personaggio illustre che si è particolarmente distinto in un campo, un'emissione recente ha riguardato il grande compositore Giuseppe Verdi. I francobolli celebrativi festeggiano giornate ed eventi epocali come l'istituzione dell’Unione Europea o la tutela dell’ambiente.
Quanto alla loro fabbricazione, i francobolli non si stampano uno per uno, ma uniti, su bobine di carta e poi tagliati in fogli.
Come in pittura, anche in filatelia esistono la coppia, il dittico, il trittico che prendono nome dalla diversa disposizione.
In pochi sapranno che i francobolli affrancati e usati sono stati annullati dal timbro postale e vengono per questo denominati annulli postali. Alcuni, su speciali cartoline, sono rari e particolarmente pregiati per i collezionisti. L’annullo riporta scritte e numeri che si riferiscono al luogo e alla data di spedizione.
In mostra la infinita varietà filatelica propone un viaggio nel nostro patrimonio artistico, naturalistico e paesaggistico, così come nella storia del nostro Paese: si spazia da immagine su uomo e universo, per approdare tra frecce tricolori e velivoli, attraverso il racconto delle stagioni alla scoperta di nuove terre da parte di famosi e importanti navigatori. Molto documentata la sezione dedicata a un evento come l'universiade, una manifestazione sportiva ispirata ai giochi olimpici che coinvolge studenti universitari di tutto il mondo, senza trascurare naturalmente eventi sportivi come i giochi del Mediterraneo e quelli olimpici.
Nell’era della posta elettronica l'emissione di francobolli rappresenta il protrarsi di una testimonianza dal valore sociale e storico della nostra identità, come pure un micro-racconto immaginario di tradizioni, usi e costumi nazionali.

Nessun commento:

Posta un commento