16 luglio 2015

L’opera di Claudio Parmiggiani per la stanza degli amori di Villa Medici

Stanza degli amori con opera di Claudio Parmiggiani. Crediti fotografici: Claudio Abate

«L’arte non è una risposta, ma una domanda che tale vuole restare.»
Claudio Parmiggiani, Parmiggiani 1995, p. 110

«Davanti a un’opera si può solo restare in silenzio, come quando si assiste a un incendio…»
Claudio Parmiggiani, Amic 2003, p. 103

L’Accademia di Francia a Roma ha invitato l’artista italiano Claudio Parmiggiani  a creare un’opera per il soffitto della stanza degli amori di Villa Medici, che dal 1 luglio 2015 viene mostrata al pubblico nell’ambito delle visite guidate. Tra i maggiori protagonisti del panorama artistico internazionale, Claudio Parmiggiani è difficilmente riconducibile a correnti specifiche per la singolarità e radicalità della sua opera connotata da un acceso spirito iconoclasta e da una ricchezza iconografica e di simboli.
Per Villa Medici l’artista ha realizzato un’opera che dialoga con i dipinti rinascimentali presenti sulle travi e con le pareti dipinte da Balthus. La stanza degli amori sviluppa così un racconto unico, che attraversa oltre quattro secoli di storia dell’arte. L'opera è composta da sette tavole – cinque quadrangolari e due ottagonali – della serie delle Delocazioni, che utilizza un principio allo stesso tempo tecnico e naturale, e con cui Parmiggiani ha lavorato a partire dal 1970, in una serie di nature morte, di ambienti e grandi biblioteche e oggetti che, dopo essere stati esposti all’azione del fuoco, vengono prelevati. Della loro forma rimane solo l’impronta lasciata dal fumo e dalla fuliggine sedimentati sulle superfici, traccia che ne evoca la memoria. Parmiggiani ha scelto una composizione di farfalle, già ricorrenti nella sua produzione, come materia e immagine per il soffitto della stanza.
Dopo aver restaurato nel 2011-2012 i fregi e i soffitti delle stanze delle Muse e degli elementi e averle incluse nel percorso delle visite guidate, l’Accademia di Francia a Roma ha voluto ora installare un’opera sul soffitto della camera degli amori che riflettesse l’identità di Villa Medici, ovvero quella di un “luogo in cui la creazione contemporanea nasce nutrendosi dei legami con la storia”, come afferma il direttore Éric de Chassey. Claudio Parmiggiani è stato scelto anche per il fatto che è italiano, poiché Villa Medici è amministrata dalla Francia a beneficio del mondo intero e in particolare del Paese in cui si trova. In secondo luogo perché la sua opera è in perfetta sintonia con lo spirito dei luoghi che la accolgono, perché era «l’artista più adatto a far sì che un vuoto passivo, morto, inattivo, lasciasse il posto a un vuoto attivo, il quale non venisse a cancellare la storia, compresa quella delle distruzioni dovute al fuoco e all’iconoclastia, ma trasformasse queste forze negative in principio poetico. […] Le tracce lasciate dalla fiamma, che ha creato le immagini delle farfalle en grisaille sul soffitto della stanza degli amori di Villa Medici, sono un invito al sogno e al viaggio mentale. Esse mostrano soprattutto la straordinaria potenza creatrice del sogno e della deriva.» (Éric de Chassey).
La realizzazione dell’opera e la sua installazione sono state rese possibili grazie al generoso sostegno di ventuno donatori, che hanno finanziato interamente il progetto, per il quale inoltre l’artista non ha richiesto alcun compenso. Il successo di quest’operazione dimostra l’impegno continuo dell’Accademia di Francia a Roma nella ricerca di mecenati e partner che possano contribuire allo sviluppo delle sue attività e del suo patrimonio storico.

Catalogo in italiano, francese e inglese pubblicato da Silvana Editoriale con testi di Éric de Chassey e Philippe Morel.

Informazioni sulle visite storiche
Da martedì a domenica: 10.00 francese, 11.00 francese e italiano, 12.00 inglese, 15.00 francese, 16.30 francese e italiano, 18.00 francese.
(Orari validi da giugno a settembre; informazioni sugli orari del resto dell’anno: www.villamedici.it).

Durata  della visita: 1h30 circa.  
Costo: 12 € (intero) / 6 € (ridotto); massimo 25 persone.
Giorni di chiusura: tutti i lunedì / 1 gennaio / 1 maggio / 25 dicembre
Per informazioni e prenotazioni: visiteguidate@villamedici.it / 06 6761

Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
viale Trinità dei Monti, 1 - 00187 Roma T [+39] 06 67611

Nessun commento:

Posta un commento